Come si comportano gli italiani sui social media? Quali sono le loro motivazioni e i canali social che utilizzano di più?

È difficile trovare una risposta univoca a queste domande, perché esistono milioni di sfumature e nicchie differenziate, da analizzare singolarmente. Può però essere utile prendere in considerazione l'intero mercato italiano per afferrarne le caratteristiche distintive e comprendere la portata dei social media nel nostro paese. Per definire strategie e tattiche di marketing sui social media è indispensabile un'analisi più approfondita: demografica, psicografica e sociografica sui segmenti di target a cui ci vogliamo rivolgere.

L'analisi "Global Web Index 2010" di Trendstream, offre alcuni spunti interessanti: la metà degli italiani utilizza i social media per informarsi e mantenersi aggiornati.

È molto alto il numero di coloro che utilizzano i canali social per motivi di formazione o per rimanere in contatto con la propria rete di amicizie e conoscenze.

Per le marche è molto interessante che più di un consumatore ogni tre utilizza i social media per le valutazioni sui prodotti da acquistare.

Circa un terzo degli utenti sfrutta i social media per effettuare ricerche professionali.

Quando gli italiani utilizzano i social media, quali canali frequentano maggiormente? Senza dubbio i social network (come Facebook, FriendFeed e Facebook) sono tra le soluzioni più interessanti per gli italiani. Secondo una ricerca di Nielsen, siamo il paese che trascorre più tempo sui social network, con 6 ore e 27 minuti al mese per persona. Il trend è in crescita: tre mesi prima di questa rilevazione, il tempo medio trascorso sui social network era di 6 ore.

Schermata 2010-07-20 a 16.04.54

Per concludere, un altro dettaglio molto interessante, sempre dalla ricerca Global Web Index di Trendstream: il modo in cui interagiscono le persone che partecipano alle conversazioni sul social web. Più di un utente su tre carica foto o video, circa un utente su cinque gestisce un profilo su social network o un blog, mentre più di un utente su dieci utilizza un servizio di microblogging.

Trendstream-tipologie-di-engagement

In generale, l'Italia è un paese molto attivo sul social web, con tipologie di partecipazione e coinvolgimento degli utenti rilevanti (anche nella direzione della creazione di contenuto): per le marche esiste un'opportunità concreta di fornire ai consumatori un'esperienza social in linea con le loro aspettative e con le loro abitudini, che può essere colta solo attraverso uno studio attento del target.

I commenti sono a vostra disposizione per segnalazioni o per discutere questi dati. Se vi è piaciuto questo post, considerate la possibilità di iscrivervi al blog di We Are Social.