reach

Un anno fa abbiamo analizzato come stesse diminuendo il reach non a pagamento dei contenuti di Facebook: in pratica, lo stesso contenuto raggiungeva un numero minore di persone rispetto ai mesi precedenti. Oggi Facebook ha ammesso pubblicamente la propria strategia riguardo al media pagato: diventerà sempre più importante per i brand investire in media per fare in modo che i contenuti siano visualizzati da un numero più ampio di fan.

“Ci aspettiamo che la distribuzione organica dei post di una singola pagina decresca gradualmente nel tempo, mentre cerchiamo di rendere sempre più significativa l’esperienza che le persone hanno con la nostra piattaforma” dichiara Facebook in una presentazione recente.

Investire in paid media però è solo il primissimo step, da solo non basta: sono i contenuti che generano un livello di engagement più alto a diffondersi più facilmente e a raggiungere più persone a parità di investimento. Per questo, per le marche diventa sempre più importante studiare il proprio target, individuare una strategia editoriale efficace e creare contenuto creativo interessante per le nicchie di riferimento, che sia il vero e proprio carburante per la conversazione. L’investimento che i brand hanno sostenuto e sostengono nel costruire le proprie community rimane valido perché permette di ottimizzare l’investimento in media raggiungendo direttamente il target di riferimento.

Screen Shot 2013-12-05 at 20.03.54
Un estratto dal documento “Generating Business Results on Facebook”

È Facebook stessa a dichiarare in un documento dal titolo “Generating business results on Facebook” l’importanza di strategia e creatività applicate al contenuto, suggerendo alcuni punti rilevanti:

  • l’elemento creativo sarà importantissimo;
  • sarà molto efficace ottimizzare in tempo reale la conversazione e i contenuti sulla base dei feedback della community;
  • la distribuzione organica continuerà ad esistere (anche se non sarà garantita) e potrà essere facilitata per i contenuti con un maggiore engagement rate;

In altre parole, aumenta l’importanza del media a pagamento per i brand che stimolano una conversazione su Facebook, ma è sempre più rilevante il ruolo dell’approccio strategico e creativo al contenuto proposto nelle conversazioni.