Benvenuti! In questo caldo sabato di giugno parleremo delle evoluzioni della realtà aumentata.

Facebook e realtà aumentata

Come abbiamo già avuto modo di raccontarvi, all'ultimo F8 di Facebook l'azienda ha sottolineato come la fotocamera dei nostri smartphone sia a tutti gli effetti la prima diffusa piattaforma di realtà aumentata. In questo contesto ha lanciato due tool per aumentare la Facebook Camera. Un video di TechCrunch illustra come AR Studio permetta ad artisti e creativi di creare filtri del tutto simili alle "lenses" di Snapchat:

Google e realtà aumentata

La piattaforma di realtà virtuale di Google si chiama Tango, tramite sensori particolari presenti in solo alcuni terminali permette di realizzare delle mappature e operazioni molto avanzate, come si vede in questo video di Google Research:

Apple e realtà aumentata

Come abbiamo già accennato mercoledì alla WWDC di Apple, l'azienda di Cupertino ha svelato i suoi piani per la realtà virtuale e la realtà aumentata, presentando le nuove API ad esse dedicate. In particolare il componente ARKit è dedicato alla realtà aumentata.

Utilizzando i sensori degli iPhone e iPad, ARKit si occupa di "world tracking" ovvero modellare il mondo fisico in modo da poterci posizionare all'interno degli oggetti virtuali. Questo approccio è sostanzialmente lo stesso di project Tango di Google, senza però richiedere estensioni hardware dedicate. Il grande vantaggio di Apple su Google in generale è che in breve tempo quando viene rilasciato un aggiornamento di iOS lo stesso è disponibile su praticamente tutti i dispositivi dei consumatori, con Android per ottenere lo stesso risultato è necessario più tempo.

La speranza di Apple è che quando verrà rilasciato iOS 11 a settembre la piattaforma diventi grazie agli sviluppatori la più diffusa piattaforma di realtà aumentata, alcuni sviluppatori importanti sono già stati annunciati sul palco, tra essi come Pokemon Go, Ikea e Lego.

Particolarmente impressionante la demo di Wingnut AR:

Questa parte del Keynote Apple si è chiusa con la dichiarazione che saranno ulteriormente dettagliati i piani dell'azienda nel campo della realtà aumentata più tardi quest'anno, che in altre parole può essere riformulato come "quando verrà annunciato il nuovo iPhone".

Il primo videogioco candidato all'oscar

Sempre di questa settimana è la notizia della prima (potenziale) candidatura di un videogioco agli oscar.

Una candidatura del tutto virtuale, sebbene possibile perché il trailer ha vinto il premio della giuria al festival di Vienna.

Forse questo collegamento è un po' ardito, ma vedendo il video di Wingnut AR non si può fare a meno di pensare che l'esperienza videoludica in esso presentata non sia particolarmente diversa dalla regia di un film, cosa ne pensate?