1 agosto. Affrontiamo questo caldo infernale con un fresco mercoledì social. 🏖️ 

Le novità più importanti della settimana le presenta YouTube, attraverso l’introduzione del supporto ai video verticali e la versione “dark mode” sui dispositivi Android.

Dopo aver diffuso la funzionalità di supporto video sui dispositivi mobili, la piattaforma ha aggiornato la versione desktop per consentire una visione ottimizzata dei video in formato verticale, girati prevalentemente con lo smartphone.

Quest’ultimo aggiornamento permette di adattare automaticamente le dimensioni dei video verticali o quadrati a quelle dello schermo, eliminando le due bande nere ai lati.

Questa nuova versione permette alla piattaforma di Google di allinearsi alla “concorrenza” che, ormai da diverso tempo, consente la visualizzazione di video senza bordi neri ai lati.

(Fonte: The Verge)

Per quanto concerne la “dark mode” di YouTube, già presente sui dispositivi IOS e in versione desktop da diverso tempo, è in arrivo anche in versione Android.

La “versione scura” presenta, secondo l’azienda, diversi benefici tra i quali una visione maggiormente cinematografica dei video e una maggiore concentrazione sui contenuti e non sui controlli.

Inoltre, alcuni test hanno dimostrato che i temi scuri possono garantire un risparmio della batteria. Dettaglio estremamente utile per gli 1,8 miliardi di utenti mensili di YouTube che trascorrono più di un'ora al giorno a guardare video sulla piattaforma.

(Fonte: TechCrunch)

Ulteriori novità sono state introdotte anche da Facebook e Twitter.

Per migliorare la trasparenza sulla propria piattaforma, Zuckerberg è intenzionato ad introdurre nuove etichette all’interno dei post denominate “Brand Partnership”.

Cliccando su di esse, gli utenti potranno ottenere ulteriori informazioni sulle collaborazioni commerciali con i brand.

Stesso procedimento è stato adottato da Facebook per segnalare pubblicità politica all’interno dei contenuti, attraverso l’etichetta “Political AD”.

(Fonte: TechCrunch)

Twitter, invece, ha deciso di introdurre una politica restrittiva e severe sanzioni per coloro che minacciano o condividono commenti offensivi durante un live stream di un emittente Periscope, esaminando e sospendendo gli account dei trasgressori abituali.

(Fonte: TechCrunch)

Tra i protagonisti di questa settimana anche Linkedin e la novità dell’introduzione dei messaggi vocali tra le proprie funzioni all’interno del canale.

E’ possibile ricevere messaggi vocali sia sul cellulare che sul sito web di LinkedIn che possono durare fino a un minuto.

Tuttavia, per quanto questa innovazione possa risultare utile e venire incontro alle esigenze di molte persone in cerca di occupazione, si può aprire un dibattito su quanto sia formale contattare qualcuno che non si conosce affatto per discutere di un potenziale impiego con un messaggio vocale rispetto all’invio di un'e-mail.

(Fonte: TechCrunch)

Chiudiamo la rassegna settimanale con WhatsApp che lancia le videochiamate di gruppo.

L’applicazione di messaggistica istantanea offrirà alle persone la possibilità di effettuare una conversazione video fino a quattro partecipanti in contemporanea.

(Fonte: The Verge)

Nella speranza di aver rinfrescato le vostre idee, ci aggiorniamo la prossima settimana! 😎