Pronti per un altro Mercoledì Social, ecco le principali
news di questa settimana:

Facebook vs. Fake News

Negli ultimi anni Facebook sempre più spesso ha cercato di porre freno al
fenomeno delle fake news, che in molti casi hanno potuto espandersi sul social
media arrivando anche a superare numericamente le notizie reali.

Nella sua lotta alla disinformazione, Facebook la scorsa
settimana ha annunciato un’ulteriore stretta che mirerà proprio ai gruppi in
cui prevale la condivisione di contenuti di dubbia affidabilità, ritenendo gli
amministratori maggiormente responsabili di quanto avviene sulle loro pagine.

Tra le azioni anticipate da Facebook, verrà integrato un
“indicatore di affidabilità” sul Pulstante
Contesto
, proseguirà e verrà approfondita la collaborazione con Associated
Press e consulenti esterni per il fact-checking delle notizie pubblicate,
verranno inseriti dei badge verificati anche su Messenger per limitare i rischi
di truffa e un sistema che misura il “click gap” di potenziali siti di fake
news rispetto ad altri farà in modo che vengano abbassati i ranking dei
contenuti e limitate le possibilità di comparire nel news feed.

Dopo anni di tentativi – e diverse critiche ricevute per i
lunghi tempi di reazione da parte della piattaforma – si spera che Facebook
riesca con queste azioni a limitare l’espansione delle fake news.

FONTE: https://www.businessinsider.com/facebook-making-attempt-crack-down-fake-news-what-we-know-so-far-2019-4?r=US&IR=T

Twitch Sings!

La scorsa settimana è stato lanciato al pubblico Twitch
Sings, il primo gioco lanciato dalla celebre piattaforma di game streaming.

Si tratta di un gioco a tema karaoke, progettato
appositamente per il live streaming. Una libreria di migliaia di canzoni che le
persone potranno cantare da sole o in duetto, live in camera o tramite un
avatar personalizzato che comparirà al posto loro.

Rispetto a TikTok o app simili, la novità da parte di Twitch
Sings è la possibilità dell’interattività. Gli spettatori saranno infatti parte
centrale dell’esibizione: potranno richiedere canzoni, attivare luci durante lo
show e proporre delle sfide di canto live.

Questo lancio segna un passo importante per Twitch, che
testa la sua capacità da uscire dal mondo del game streaming – ma lo fa
sfruttando le caratteristiche già presenti sulla piattaforma: la possibilità di
produrre contenuti in streaming ingaggiando comunque chi si collega per seguire
gli stream.

FONTE: https://techcrunch.com/2019/04/13/twitchs-first-game-the-karaoke-style-twitch-sings-launches-to-public/

Facebook testa funzionalità di chat sulla piattaforma principale

La coder Jane Manchun Wong, tramite linee di codice
nel back-end dell’app Facebook, ha ipotizzato un ritorno delle funzionalità di
messaggistica all’interno dell’app principale.

Dal 2014 Facebook ha separato Messenger, obbligando milioni
di persone a dover scaricare un’applicazione esterna per poter interagire in
privato con i loro contatti da mobile.

Sembrerebbe però che un nuovo test vada nella direzione di
un ritorno della chat nell’app principale. Infatti è stato evidenziato come
alcune funzionalità siano in test all’interno di Facebook: i messaggi tornano a
essere chiamati “Chat” e non sono presenti tutte le funzioni di messenger, ma
questo permetterebbe a molte persone di poter interagire senza dover lasciare
Facebook.

Questo aumenterà le possibilità di interazione con i propri
contatti su Facebook, ma rischia di impattare negativamente su Messenger.

Probabilmente è da escludersi la possibilità della scomparsa
di Messenger, utilizzata mensilmente da più di un miliardo di persone, si pensa
al contrario che possano venire introdotte funzionalità diverse anche
sull’applicazione di messaggistica, pur dando la possibilità alle persone di
entrare in chat direttamente da Facebook.

Al momento Facebook dichiara di stare lavorando a
miglioramenti per aumentare la qualità dell’esperienza di messaggistica su
Messenger, senza però confermare le ragioni dietro al nuovo test o fornire
ulteriori dettagli.

FONTE: https://www.socialmediatoday.com/news/facebooks-looking-to-bring-messaging-back-into-the-main-app/552674/


LinkedIn reactions

Nuova funzionalità in roll out per LinkedIn: dopo una prima
fase di test a Novembre, a partire dal 12 Aprile verrà introdotta la
possibilità di inserire le nuove reaction ai contenuti pubblicati – in una
propria variante che include tra le reazioni: Like, Celebrate, Love, Insightful e Curious.

Come già successo per Facebook, in maniera molto simile anche
LinkedIn ha voluto permettere alle persone di esprimere più che un semplice
like a un contenuto per rendere anche questo tipo di interazioni di maggiore
qualità.

La versione finale è leggermente diversa da quella che è
stata vista in test, e LinkedIn ha svelato che la scelta delle reactions è
stata frutto di un processo che incrociava le parole usate nei top comments dei
post sulla piattaforma, e gli argomenti più postati e condivisi su LinkedIn.

FONTE: https://blog.linkedin.com/2019/april-/11/introducing-linkedin-reactions-more-ways-to-express-yourself

Snapchat e HBO riportano l’inverno a NY

Per la gioia dei fan - questa settimana non poteva mancare
una notizia legata a Game of Thrones: ce la regala Snapchat, che ha dato la
possibilità a HBO di sfruttare la tecnologia AR della sua lente Landmarker in
occasione del lancio della stagione conclusiva della serie.

Grazie a questa collaborazione, su Snapchat le persone hanno
potuto osservare un drago aggirarsi intorno al Flatiron building di New York,
trasformando il palazzo in un gigantesco annuncio dedicato alla serie.

La feature Landmarker è stata una delle novità presentate da
Snapchat alla partner conference della scorsa settimana, insieme ad altre
azioni che Snapchat implementerà nell’area della realtà aumentata. Grazie a
questo filtro è stato possibile mappare alcuni edifici (tra cui il Flatiron, la
Torre Eiffel e Buckingham Palace) e creare degli effetti AR ad hoc, resi
disponibili alle persone nelle vicinanze.

Non è la prima volta che HBO sfrutta le potenzialità di
Snapchat per la comunicazione di Game of Thrones – nel 2017 infatti aveva
sviluppato un filtro Snapchat per trasformare le persone in “Estranei”,
personaggi della serie.



FONTE: https://adage.com/article/digital/hbo-brings-winter-new-york-snapchat-lens-game-thrones/2164731?CSAuthResp=1555361004253%3A0%3A4847073%3A0%3A24%3Asuccess%3AEC1CE72606B67D280E272C1EE04321FF

Per questa settimana è tutto, al prossimo Mercoledì Social!