Milano ad agosto è un quadro di De Chirico: perfetta, inspiegabile e muta. Sembra quasi che qualunque cosa smetta di succedere. E invece...

Ecco un bel po' di novità dal meraviglioso mondo dei social.
E se arrivate in fondo, c'è pure una sorpresina. Pronti? Via!

REFRESH PER I GRUPPI FACEBOOK

Un paio di novità calde (non caldo umido, però, diciamo temperature percepite ed effettive con un delta basso) per i gruppi Facebook.

Numero 1: verrà abbandonata la distinzione tra gruppi chiusi e gruppi segreti. In pratica si potrà scegliere unicamente tra gruppi pubblici e gruppi privati, con la possibilità, però, di rendere i gruppi privati visibili o nascosti.

Come dite? I gruppi privati visibili sono i gruppi chiusi e i gruppi privati nascosti sono i gruppi segreti? Sì, però Facebook dice che così è "much more intuitive".

Qui sotto uno schemino che ricapitola e chiarisce le corrispondenze, courtesy of Facebook.

Fonte: Facebook Newsroom

Numero 2: il sempre ottimo Matt Navarra (se non lo seguite, seguitelo) segnala che i gruppi Facebook, dal 16 di agosto non possono più aprire chat e che le chat attive verranno archiviate automaticamente da giovedì 22 (potrete ancora leggerle, ma vedrete tutti i partecipanti 'uscire': non preoccupatevi se siete admin).

Fonte: Matt Navarra su Twitter

FILTRI CAMERA INSTAGRAM PER TUTTI

Spark AR, l'applicazione Facebook per creare filtri camera su Instagram e Facebook è, fino ad ora, sempre rimasta in beta privata, accessibile solo a creator 'approvati'. Beh, le cose sono cambiate.

Il successo dei filtri di creator 'non ufficiali' negli ultimi mesi (che si sono creati un following proprio grazie ai filtri che pubblicavano, in parte riscrivendo l'estetica 'Kardashian', ma questa è un'altra storia) deve aver convinto definitivamente Facebook a fare il passo. Da settimana scorsa chiunque può creare e pubblicare i propri filtri Instagram tramite Spark AR. Come prima, bisognerà seguire il profilo del creatore per far comparire il filtro camera nelle stories.

Siccome plausibilmente questo significa che aumenterà il numero di filtri disponibili, è già possibile fare 'browsing' dei filtri camera in maniera più 'ordinata': dovete fare swipe tra i filtri fino all'estrema destra. Lì troverete un cassettino che, in italiano, dice "Altri effetti...". Facendo tap accedete alla galleria di tutti gli effetti suddivisi per tag. Sul profilo dei creator trovate poi il tab dedicato a tutti i filtri camera che hanno pubblicato.

Vi ho messo due stamp insieme, perché non sono sicuro altrimenti si capisca. (Per i filtri migliori un mio tip è comunque seguire @filippoferrar).

Fonte: The Verge

Ah, Instagram ha anche aperto a tutti la possibilità di segnalare post contenenti informazioni false. Attualmente la piattaforma non garantisce che tutti i post segnalati in questa maniera verranno analizzati ed eventualmente 'debunked' dai loro fact-checker.

Insomma, un passo piccolo (nella direzione di arginare la diffusione di cattiva informazione anche su Instagram, dopo Facebook), ma comunque un passo.

Fonte: Mashable

YOUTUBE ORIGINALS GRATIS (CON ADS)

Se avete mai aperto Youtube nell'ultimo anno diciamo, sicuramente avete schivato la richiesta di sottoscrivere Youtube Premium. A conferma del successo non esattamente clamoroso del servizio, Youtube ha annunciato che chiunque potrà guardare gratuitamente qualunque contenuto Youtube Original rilasciato dopo il 24 settembre.

Gli utenti non paganti saranno costretti però a godersi pezzi del calibro di Maluma: Lo Que Era, Lo Que Soy, Lo Que Sere o Viper Club (entrambi già usciti quindi ancora in esclusiva, ma per dare un'idea di quello di cui stiamo parlando) inframmezzati da inserzioni.

Gli utenti Premium continueranno comunque ad avere accesso esclusivo ai contenuti pubblicati fino a settembre e sui successivi godranno di un non meglio definito 'early access' e di contenuti bonus.

Fonte: Android Central

LIVESTREAMING SU REDDIT

Reddit lo conoscete per i meme pazzi e per i thread infiniti su teorie e confutazioni di teorie su serie TV e film. Dal 19 agosto e fino a venerdì, però, testerà (su un numero limitato di utenti broadcaster e solo nel subreddit r/pan) la possibilità di mandare contenuti video in diretta streaming.

Considerando la userbase della piattaforma la feature potrebbe permettere a Reddit di competere con Twitch e simili. D'altronde la modalità di rilascio (chiusa, molto controllata e soggetta a una serie di vincoli decisamente meno laschi rispetto governance solita del sito) ha già suscitato qualche perplessità e non poche polemichine (che trovate nel subreddit stesso).

Fonte: Reddit

VIDEO AD BIDS DA 6'' SU TWITTER

Nel tentativo di portare più inserzionisti su Twitter monetizzando sulle interruzioni che hanno, per ora, generato più fatturato, la piattaforma ha messo a disposizione una nuova modalità di bidding per inserzioni video da meno di 15''. Il costo viene caricato unicamente se vengono visualizzati almeno i primi 6'' del video.

La modalità è disponibile per ora su "Promoted Video, In-stream Video Sponsorships" e "In-stream Videos Ads" e può rivelarsi utile per brand e agenzie che hanno interesse a intercettare un'audience attenta e più, diciamo così, qualificata.

Alice Oliveira, marketing director di Dell Brasile (early tester per l'unità di ad bid) sostiene il view rate delle loro inserzioni sia salito del 22%. Vedremo.

Fonte: Adweek

SU TIKTOK LE CHALLENGE DIVENTANO 'SHOPPABLE'

TikTok continua a sperimentare modi per monetizzare la presenza dei brand sulla piattaforma e stavolta lo fa in maniera aggressiva. La funzionalità si chiama Hashtag Challenge Plus e in realtà aggiunge una tab alla pagina dell'hashtag sponsorizzato dal brand (di norma comprende solo i video postati su quell'hashtag).

La tab aggiuntiva si chiama "Discover" (da non confondere con la pagina Discover di TikTok) e mostra una serie di prodotti del brand che ha sponsorizzato la challenge. Al tap sul singolo prodotto si atterra su pagine gestite direttamente dal brand sul proprio sito e semplicemente ottimizzate per la navigazione dall'app.

Anche qui ho cucito insieme due stamp per visualizzare la cosa. Il primo brand a sfruttare la feature è stato Kroger, una catena di supermercati americani che ha sponsorizzato per una settimana la challenge #TransformUrDorm.

Fonte: TechCrunch

E così siete arrivati fino a qui.

L'avevo promessa e ve la meritate. La sorpresina di cui in introduzione è la segnalazione di un brand che, sui social, continua a farmi ridere con una strategia molto "meta-" su Twitter, Instagram e Youtube.

Si chiama Steak-umm vende una cosa che in Italia (forse per fortuna) è quasi inconcepibile: fette di carne congelate ("frozen sliced steaks"). L'ho scoperto quando è uscito questo articolo su Vox. Non vi spoilero niente.

Al prossimo mercoledì, che—se tutto va bene—arriva tra esattamente 7 giorni.