Settimana ricca di test e nuove experience: da GIPHY Arcade a Instagram fact checker, da Twitch Watch Parties alle Twitter emoji reactions.

È arrivato GIPHY Arcade: un revival arcade sotto forma di GIF

GIPHY Arcade è la nuova piattaforma per creare, giocare e condividere mini-giochi da 10 secondi. Gli utenti, da cellulare o da desktop, possono cimentarsi nei giochi che la piattaforma mette a disposizione, o crearne di nuovi. Le musiche e le grafiche sono un mash-up diabolicamente perfetto tra l'estetica arcade degli anni '80 e '90 e la cultura dei meme nativi di internet.

GIPHY arcade si propone a gamba tesa come un nuovo approccio al gaming, più pop e facile da utilizzare. Fa parte di una tendenza più ampia, quella per cui aziende non vicine al mondo del gaming iniziano a presidiare questo territorio.

Per chiunque volesse cimentarsi in questa esperienza videoludica, GIPHY Arcade è già online sul sito ufficiale. 

Fonte: Mashable

Anche Instagram paladino delle fake news

Una task force di fact checker segnalerà con l'etichetta "Informazione falsa" le fake news oscurando il relativo post o story. Gli utenti saranno in questo modo allertati sulla natura del contenuto, ma potranno comunque vederlo cliccando su "Guarda post".

Per combattere la viralità di notizie non veritiere, Instagram avviserà gli utenti che vorranno condividere post o story "smascherati" con una notifica, e un link per avere più informazioni a riguardo. La libertà a condividere il contenuto non verrà quindi limitata, ma quel contenuto verrà etichettato come falso.

La lotta dell'app alle fake news non finisce qui, come dichiara il chief Adam Mosseri: "Instagram sta continuando a cercare modalità ancora più efficaci e veloci per controllare i contenuti".


Instagram

Fonte: Mashable

Prime Video in compagnia con Twitch Watch Parties

C'è chi tenta di presidiare il mondo dell'e-Sports, e poi c'è Twitch, leader del settore, che esce dai propri confini e rinnova il social watching testando la nuova funzione "Twitch Watch Parties". Si tratta della possibilità per gli streamer di guardare Prime Video con i propri spettatori abbonati al servizio Amazon Prime Video.

Questa nuova funzionalità per il momento sarà dedicata a un gruppo ristretto di streamer che, sempre per il momento, avranno accesso ad una selezione di contenuti piuttosto limitata. Amazon, però, promette di ampliare la libreria di titoli disponibili, qualora questa nuova experience dovesse rivelarsi un successo.

Fonte: WebNews

Twitter ci riprova: testa ancora, dopo il tentativo del 2015, l'inserimento delle emoji reactions

Velocità e semplicità continuano a stare a cuore alla piattaforma, che prova ancora a inserire delle emoji reactions. Saranno ben sette, e ogni utente potrà allegarle a un dato messaggio.

Potenzialmente è un aggiornamento molto semplice ma vantaggioso e allineato all'experience di altre piattaforme (Facebook nel 2017 aveva infatti introdotto la stessa feature per Messenger). Per il momento non è stata rivelata una data di lancio: vi terremo aggiornati.

Fonte: SocialMediaToday

YouTube si mette al servizio degli artisti musicali

YouTube sta collaborando con Merchbar, uno dei più grandi aggregatori di merchandising di musica al mondo. È in arrivo una nuova integrazione, che consentirà agli artisti di vendere il merchandise ufficiale ai propri fan attraverso una vetrina sotto ai propri video. Questa iniziativa si inserisce in una mission più grande di YouTube: aiutare i content creators ad avere maggiori revenues dai lavori caricati in piattaforma.

La nuova funzione, fruibile sia da desktop che da cellulare, verrà lanciata prima negli Stati Uniti e sarà successivamente estesa a livello internazionale. 

Fonte: TechCrunch

Gioca e interagisci ma senza dire bugie: così potremmo riassumere il mercoledì social di questa settimana.

Appuntamento al prossimo mercoledì!