Mancano 21 giorni a Natale (sì, sappiamo che non state più nella pelle), ma i social non smettono di aggiornarsi ed ecco a voi le ultime news. In questo #mercoledìsocial vi raccontiamo di Facebook: 2019 Holiday Marketing Guide, moderazione dei post e Crisis Response. In seguito, un breve approfondimento su Twitter Privacy Center, Bumper Ads e sull’emotività di Alexa.

2019 Holiday Marketing Guide powered by Facebook

Natale! Tra lucine e canzoni non bisogna dimenticarsi che è il periodo di shopping più intenso. Facebook, anche quest’anno, ha pubblicato la sua 2019 Holiday Marketing Guide, che delinea insight, statistiche e approfondimenti per aiutarti a migliorare il tuo approccio agli acquisti.

Girl Shopping Holiday

Nella sua guida, Facebook presenta sei tendenze chiave, tra cui l'ascesa delle storie e della messaggistica. Quindi – anche se pensate di essere dei master del Natale – dateci un'occhiata, c’è sempre da imparare!

Fonte: Facebook

Facebook: moderazione dei post e Crisis Response

Facebook ha presentato il suo Community Standards Enforcement Report su come ha gestito negli ultimi mesi le segnalazioni e gli interventi – sia umani che tramite A.I. – relativi ad  account falsi e comportamenti violenti (phishing, scamming, ecc.), bullismo, molestie e tante altre problematiche presenti sui suoi social.
Il team addetto a rimuovere ciò che viola le guideline ha spiegato come l’intelligenza artificiale e i moderatori applichino metriche diverse a seconda del tipo di contenuto. Giornalmente, infatti, macchina e uomo collaborano e “imparano” per migliorare la UX all’interno di Facebook e Instagram verificando tutti i contenuti legati a violazioni e comportamenti inappropriati.

Facebook Stats Violating Content

Fonte: Wired

Parallelamente, Facebook starebbe aumentando le funzioni di Crisis Response. Oltre a una segnalazione sull’app o via Messenger, gli utenti ora potranno contattare chi offre o richiede aiuto in caso d'emergenza anche via WhatsApp. Come? Semplicemente cliccando sull’apposito pulsante sul post di Facebook.

Facebook Crisis Response

Fonte: Tech Crunch

Twitter Privacy Center

Come vi abbiamo già raccontato nel nostro Think Forward, la sicurezza dei dati è diventata una questione chiave sui social negli ultimi due anni.
Per rassicurare gli utenti e comunicare meglio i processi della piattaforma, Twitter lancia il nuovo Centro sulla privacy.

Twitter App

Il nuovo Centro sulla privacy ha l’obiettivo di facilitare la consultazione delle regole e dei documenti sulle politiche della piattaforma, nonché di modificare le impostazioni dei dati personali e degli strumenti sulla privacy.

Ma sul fronte Twitter c’è anche un passo indietro: l’app avrebbe infatti sospeso l’eliminazione degli account degli utenti meno attivi sulla piattaforma.
“Cinguettando”, l’azienda spiega che le cancellazioni forzate non avverranno prima di aver risolto un tema importante: la messa in sicurezza degli account appartenenti a persone decedute e la creazione di profili commemorativi da parte dei familiari.

Tweet Twitter Safety

Fonte: Tech Crunch

Bumper Ads: potenzia la tua campagna pubblicitaria su YouTube

Creare contenuti che catturino l'attenzione degli spettatori è la sfida di ogni esperto in ambito marketing/pubblicitario. Google ha infatti riscontrato che dal 2016 la soglia di attenzione del pubblico è calata drasticamente.

Man watch Tablet Youtube

Per fronteggiare questa tendenza, ha creato i “Bumper Ads”: un formato video di 6 secondi ideale per ricordare e rendere memorabile il marchio. Questi annunci non sono skippabili e sono quindi perfetti per raggiungere le persone che visualizzano contenuti in fretta o in viaggio.

La sfida ora è aperta. E avete solo 6 secondi.

Fonte: Social Media Today

Anche Alexa prova emozioni

Sì, anche Alexa ha un cuore. Gli sviluppatori di Amazon starebbero implementando i “toni” nella voce di Alexa: felice, eccitato, deluso, empatico. L’obiettivo è arrivare a intonazioni che rispecchino la voce di un giornalista o di un DJ radiofonico. Per esempio, Alexa reagirà con un tono felice quando l’utente indovinerà la risposta di un quiz oppure con un tono triste/deluso se – dopo aver chiesto il risultato di una partita di calcio – dirà che la nostra squadra del cuore ha perso.

Fonte: The Verge

Ci vediamo tra una settimana per un altro #MercoledìSocial tra un addobbo di Natale e delle lucine sul camino.