Dopo il tanto atteso ingresso nella Fase 2, questa settimana proseguono le novità dalle piattaforme social, spaziando dalle library TikTok a Discover di Facebook, alle nuove ads YouTube. Dalle novità di Instagram e Pinterest, ai video presentazione di LinkedIn.

TikTok cambia le regole sull’utilizzo della musica da parte dei brand. 

Una domanda piuttosto comune sull'utilizzo di TokTok da parte dei brand è se sia possibile o meno aggiungere qualsiasi brano musicale ai propri video, liberi da vincoli e costi. 

Se inizialmente la risposta è stata affermativa, ora le cose sembrano cambiate, e ne consegue un potenziale ripensamento dell’approccio dei brand alla piattaforma.

TikTok ha infatti modificato le regole sull’utilizzo commerciale di brani musicali, impedendo ai brand di utilizzare le track più popolari e indirizzandoli a una nuova library royalty-free: la “Commercial Music Library”, che a detta di TikTok fornirà ai brand musica di livello e libera da diritti, permettendo di risparmiare tempo e costi.

Il cambio di rotta al momento impatterà solo i brand e non gli utenti e gli influencer, che all’interno della piattaforma avranno ancora la possibilità di utilizzare le loro hit preferite nei contenuti.

Fonte: SocialMediaToday

Novità per Facebook: dalla nascita del Comitato per il controllo, al lancio di Discover e un set di lenti, filtri e sticker per la classe di laurea 2020.

Sono stati recentemente annunciati i primi venti membri del Comitato per il controllo di Facebook, un'entità indipendente che affronterà alcune tra le questioni più difficili sul tema della libertà di espressione online, pronunciandosi su privacy, sicurezza e hate speech, e stabilendo cosa può comparire sul canale, cosa rimuovere e perché.

comitato facebook controllo
Fonte: Facebook Newsroom

Per monitorare la qualità delle informazioni che circolano all'interno della piattaforma, Facebook ha messo a punto nuovi sistemi di AI per combattere la disinformazione a tema COVID-19.

L'algoritmo sarebbe in grado di rilevare piccoli cambiamenti nella duplicazione delle immagini (spesso alla base di alcune fake news) e di classificare le due immagini come diverse. Il sistema monitorerà anche MarketPlace, impedendo la vendita di oggetti non consentiti, anche a fronte di una leggera modifica delle immagini caricate.

AI Facebook disinformazione fake news
Fonte: Tech Crunch

In questi giorni, Facebook ha anche lanciato Discover: si tratta di un’app che aiuta le persone che esauriscono spesso il traffico dati e che rimangono frequentemente senza connessione internet a navigare in modo smart e sostenibile, senza sprecare dati e appoggiandosi a servizi gratuiti.
L’aiuto fornito dall’app risulta particolarmente importante in questo periodo dove finire i giga vuol dire rimanere isolati, senza nemmeno accesso a informazioni rilevanti per la salute individuale e pubblica.

discover facebook
Fonte: Tech@Facebook

Dopo la sua nascita, ben sedici anni fa, Facebook ha sviluppato nuove feature, ottimizzato la piattaforma per diversi dispositivi e sistemi operativi, ponendo una grande attenzione alla fruizione tramite mobile. Di recente ha realizzato che il sito desktop aveva bisogno di un aggiornamento, sulla scia di altre piattaforme come Instagram. Finalmente, dopo essere stato annunciato all’F8, è arrivato il nuovo Facebook.com: più veloce, più facile e più rilassante, grazie alla modalità dark mode. 

facebook dark mode
Fonte: Facebook Newsroom

Fonte: Facebook Newsroom, Tech@Facebook, Facebook Newsroom

Facebook ha inoltre lanciato la grad-themed week: in arrivo nuove lenti, filtri e stickers a tema per la classe di laurea 2020. Per i fortunati studenti americani è anche prevista una cerimonia virtuale con celebrities come Oprah Winfrey e Miley Cyrus.

Facebook grad week
Fonte: TechCrunch

Fonte: TechCrunch

YouTube testa nuove opzioni adv per raggiungere gli utenti sugli schermi TV.

Con il crescente consumo di contenuti in streaming legato al lockdown, YouTube sta assistendo a considerevoli cambiamenti nella fruizione dei contenuti e cercando di offrire nuove opzioni adv per aiutare i brand a inserirsi in quello che è un vero e proprio trend in ascesa. Anche prima del lockdown, gli utenti connessi a TV rappresentavano l’audience maggiormente in crescita per YouTube, ma ora, tra l’impossibilità di uscire di casa e la ricerca di intrattenimento dentro le quattro mura, la visione di YouTube tramite TV è schizzata alle stelle. Le persone infatti preferiscono godersi i contenuti presenti in piattaforma su grande schermo, avendone l’occasione.

youtube adv
Fonte: SocialMediaToday

Il trend, comunque, va al di là della contingenza e rivela un comportamento ricorrente. Da qui la scelta di YouTube di introdurre due novità per raggiungere quella fetta di target connessa alla piattaforma tramite televisore. La prima è l’ottimizzazione delle survey, che sono state adattate ai grandi schermi per permettere agli utenti di saltarle o di fornire il proprio feedback tramite remote TV. La seconda è l’aggiunta delle skippable ads per i contenuti fruiti tramite TV. 

youtube tv adv
Fonte: SocialMediaToday

Fonte: SocialMediaToday

Instagram introduce nuove funzionalità anti-bullismo ed esplora nuove modalità di fruizione delle Stories. 

Come parte dei suoi sforzi contro il bullismo, che hanno visto la piattaforma prendere provvedimenti su 1,5 milioni di contenuti sia nel quarto trimestre 2019 sia nel primo trimestre 2020, Instagram ha annunciato oggi una serie di nuove funzionalità.

La prima di queste consente di eliminare una serie di commenti in blocco, permettendo agli utenti di contrastare i commenti negativi. È in fase di test, inoltre, la possibilità di mettere in luce le interazioni positive, selezionando i commenti da "pinnare" all'inizio del thread di conversazione. La piattaforma consentirà agli utenti, infine, di scegliere da chi ricevere tag o menzioni in commenti, didascalie o storie.

instagram anti bullismo
Fonte: TechCrunch

Fonte: TechCrunch

Per aiutare gli utenti a selezionare i contenuti per loro più interessanti, Instagram sta testando nuovi modi di navigazione delle Stories. Ad esempio, una feature in fase di testing permetterebbe alle persone di abbassare la storia che stanno guardando per visualizzare in alto un elenco delle successive e passare direttamente ai contenuti che più interessano.

Questa soluzione modificherebbe il flusso delle Stories e renderebbe più semplice la loro selezione. Ancora più interessante è il potenziale passaggio a una nuova fase della fruizione dei contenuti in piattaforma. 

Negli ultimi anni, infatti, Facebook ha segnalato più volte che le Stories potrebbero soppiantare il feed in quanto fonte primaria di engagement. Il trend suggerisce che il processo sia già in atto: questo update, per quanto piccolo, potrebbe essere un passo in questa direzione. 

Fonte: TechCrunch, SocialMediaToday

Pinterest lancia una nuova app in partnership con Shopify.

Pinterest annuncia la propria collaborazione con Shopify sotto forma di una nuova app che offre a più di un milione di commercianti iscritti alla piattaforma di e-commerce la possibilità di caricare rapidamente i cataloghi su Pinterest e di trasformare i prodotti in Pin acquistabili. 

Una volta caricato il feed catalogo, per gli utenti sarà più facile scoprire e salvare i prodotti e acquistarli direttamente sul sito web del retailer. Le persone arrivano su Pinterest con una forte intenzione alla pianificazione e all'acquisto. Rispetto all'anno precedente, il numero di utenti che hanno interagito con i Pin prodotto acquistabili è aumentato del 44%, mentre il traffico complessivo verso i siti web dei commercianti è cresciuto di 2,3 volte. 

I commercianti di Shopify con sede negli Stati Uniti e in Canada possono già installare il tag. Per gli altri paesi in cui sono disponibili gli annunci di Pinterest, come l’Italia, l'integrazione sarà disponibile nelle prossime settimane.

pinterest shop shopify
Fonte: Pinterest Newsroom

pinterest shop shopify
Fonte: Pinterest Newsroom

Fonte: Pinterest Newsroom

LinkedIn introduce la funzione video presentazione per i colloqui e i poll.

LinkedIn si adegua all’emergenza COVID-19 e inaugura la funzione video presentazione: una feature pensata per facilitare le procedure di ricerca di candidati a un posto di lavoro.

La funzione permette di testare le capacità di comunicazione del candidato prima del vero e proprio colloquio. Le soft skills, infatti, risultano difficili da valutare da una candidatura per iscritto: questa soluzione video permette contare su uno strumento in più.

Dopo la pubblicazione dell’annuncio di lavoro e una prima scrematura, i datori di lavoro possono sottoporre ai candidati un massimo di due domande tra una serie di alternative. I candidati potranno poi rispondere per iscritto o, appunto, con un video. 

video presentazione linkedin
Fonte: Wired

Fonte: Wired

Le novità per la piattaforma, però, non finiscono qui: LinkedIn introduce i poll. Ve lo avevamo già annunciato, ma da questa settimana inizia il rollout a livello globale. Sarà possibile crearli in meno di 30 secondi, abbinandoli a un post e digitando fino a 4 opzioni di risposta. I risultati saranno disponibili in tempo reale per tutta la durata del sondaggio, che potrà variare da 24 ore a due settimane.

linkedin poll

Fonte: LinkedIn

Al prossimo mercoledì!