Bentornati al nostro #mercoledìsocial, la rubrica che vi racconta ogni settimana le principali news social. Oggi vi parliamo della partnership tra Samsung e TikTok, delle accuse avanzate a Facebook, delle novità introdotte da Instagram per i Reels, e di molto altro ancora.

TikTok e Samsung annunciano la partnership

Samsung e TikTok hanno annunciato una partnership che porterà alcuni contenuti di TikTok a bordo delle SmartTv dell'azienda Coreana. Questo servizio sarà disponibile solo sulle SmartTv Samsung Europee prodotte dopo il 2018, e i test inizieranno dal Regno Unito. Dunque si potrà presto accedere ai feed "For You" e "Following" direttamente dallo schermo della propria televisione, oltre che ai contenuti più visti e apprezzati del social in questione. Le due aziende hanno seguito l'esempio di YouTube che, estendendo il proprio servizio anche alle SmartTv, ha avuto un'importante crescita.

TikTok punta in alto e, visti gli ottimi risultati ottenuti quest'anno, ci sarà sicuramente da aspettarsi numerose novità interessanti.

tiktok samsung partnership
Fonte: SocialMediaToday

Fonte: SocialMediaToday

Facebook nel mirino della Federal Trade Commission

L'azienda di Mark Zuckerberg è nel mirino di un'azione legale da parte della Federal Trade Commission.

L'accusa è quella di aver assunto negli ultimi anni una posizione di monopolio, attraverso l'acquisto delle società che rappresentavano una minaccia competitiva. Il riferimento è in particolare all'acquisizione di Whatsapp e Instagram. Facebook da parte sua, si difende sostenendo che era stata proprio la FTC ad autorizzare (o meglio non bloccare) quelle acquisizioni.

La causa arriva sulla scia di un caso simile contro Google, così come di un rapporto del Congresso, che suggerisce di "scorporare" non solo Google e Facebook, ma anche Apple e Amazon.

"Break up Facebook", ovvero "scorporate Facebook", infatti, è il motto di chi in questi giorni suggerisce di togliere potere al colosso, scorporando WhatsApp e Instagram. La FTC sta cercando, infatti, un'ingiunzione permanente presso il tribunale federale che potrebbe, tra le altre cose: richiedere la cessione di asset, inclusi Instagram e WhatsApp, vietare a Facebook di imporre condizioni anti-concorrenziali agli sviluppatori di software, e richiedere a Facebook di richiedere preavviso e approvazione per future fusioni e acquisizioni.

Scorporare le piattaforme potrebbe non essere, però, così semplice, senza contare che le app hanno notevolmente ampliato le loro funzionalità, proprio grazie all'acquisizione di Facebook.

Qualunque sia il risultato finale, è chiaro che questa causa rappresenterà un precedente enorme per i giganti della tecnologia.

Facebook antitrust break up federal trade commission
Fonte: Pexels

Fonte: NBCNews, DDay, TheGuardian, Wall Street Journal

Lo staff di Facebook non si è comunque fermato: sono diverse le novità per la piattaforma. Dopo aver aggiunto post sponsorizzati per i gruppi ad agosto, Facebook sta ora cercando di facilitare le partnership elencando i gruppi pubblici idonei all'interno del suo strumento Brand Collabs Manager.

Ora i marchi possono cercare su Facebook e Instagram non solo i creatori che pubblicano contenuti nella loro nicchia (e quindi contattarli con opportunità di partnership), ma anche i gruppi nei quali son presenti degli utenti, che potrebbero diventare potenziali clienti. Tramite un meccanismo di raccolta dati, infatti, BCM darà la possibilità ai brand di prendere visione della tipologia di utenti facenti parte dei vari gruppi pubblici idonei, per poterne determinare la pertinenza o meno con la loro campagna pubblicitaria.

Facebook branded content groups gruppi
Fonte: AdWeek

E non è l'unica novità: un'altra implementazione, infatti, vede coinvolti gli streamer. Da ora sarà possibile effettuare delle donazioni durante i live event dei gamers, tramite una funzione integrata dalla piattaforma. Ottima novità, che permette ai creatori di contenuti di monetizzare durante il periodo delle festività natalizie.

Fonte: AdWeek, SocialMediaToday

Collab, l'app video/musicale collaborativa di Facebook

Per i musicisti, la pandemia ha significato la mancanza di concerti dal vivo, un modo fondamentale per entrare in contatto con i fan. Anche loro si sono rivolti a piattaforme online per sperimentare concerti in live streaming e jam session. Allo stesso tempo, i video in forma breve sono decollati, guidati da TikTok, che include anche funzionalità collaborative come i duetti, che consentono a utenti che non si conoscono di creare contenuti insieme.

Lo staff di Facebook ha quindi deciso di sfruttare questa opportunità con Collab. La nuova app permette la combinazione di video in formato breve con gli aspetti collaborativi dei social media, con un focus sulla musica. L'app sperimentale ha recentemente superato il beta test privato e si presenta agli utenti con una versione pubblica sull'App Store.

Facebook collab
Fonte: TechCrunch

Fonte: TechCrunch

Instagram: l'arrivo del Calendar, le novità sui Reels e il multi-camera mode

Instagram sta testando la possibilità di aggiungere nella dashboard di Creator Studio una funzione calendario, che permette di programmare la pubblicazione di post e contenuti. All'interno di Creator Studio, si potrà pianificare il feed Instagram e i post IGTV fino a sei mesi in anticipo: questa nuova visione potrebbe aiutare a garantire una copertura ottimale in anticipo.

Instagram Calendar
Fonte: DigitalInformationWorld

Fonte: DigitalInformationWorld

Altre novità interessanti vedono coinvolti i Reels: da ora è possibile per i brand inserire gli shopping tags, in modo da poter permettere agli utenti di effettuare acquisti in maniera ancora più fluida ed intuitiva. Inoltre, sarà stata introdotta la funzione di pubblicazione dei Reels su Facebook permettendo così di aumentare l'audience raggiungibile.

Reels Facebook
Fonte: SocialMediaToday

Fonte: SocialMediaToday

Novità dell'ultima ora, invece, è il test di una nuova feature per Instagram Stories: il Multi-Camera mode.

LinkedIn: in arrivo le ads in stories e la nuova Scheda Prodotti

LinkedIn ha iniziato a valutare la possibilità di aggiungere delle inserzioni pubblicitarie all'interno delle Stories, ricevendo un feedback più che positivo da parte degli inserzionisti. Questo strumento permetterà di utilizzare la gamma di strumenti di targeting degli annunci di LinkedIn, per la sponsorizzazione di contenuti video a schermo intero e annunci a immagine singola.

Interessante anche quanto annunciato in merito a una nuova scheda "Prodotti" per le pagine aziendali, che fornirà uno spazio dedicato alle aziende per mostrare le loro offerte di prodotti ed evidenziare le funzionalità chiave, tramite la loro presenza su LinkedIn.

LinkedIn product pages
Fonte: SocialMediaToday

Fonte: The Wall Street Journal, SocialMediaToday

Snapchat lancia un'integrazione Twitter nativa

Twitter e Snapchat stanno collaborando per portare i tweet negli snap, attraverso un'integrazione nativa, che sperano spinga gli utenti a evitare l'uso dagli screenshot, e li ispiri per nuove modalità di interazione.

Gli utenti di Twitter, a patto che abbiano effettuato l'accesso anche a Snapchat sullo stesso smartphone, potranno accedere alla funzionalità selezionando l'icona di Snapchat tra quelle disponibili per la condivisione dei tweet. Tutto ciò funzionerà solo per i tweet di account pubblici, non potranno usufruirne quelli privati. La funzione è disponibile su iOS per ora, con l'integrazione Android "in arrivo".

Snapchat integrazione Twitter
Fonte: TechCrunch

Fonte: TechCrunch

Twitter: l'addio a Periscope e il benvenuto a Squad

Anche Twitter è coinvolto in due novità molto importanti, in corso di approvazione proprio in questi giorni: la dipartita di Periscope e l'integrazione di Squad.
Il software di dirette streaming è ormai vicino alla pensione, non tanto per la sua popolarità (resta comunque tra le 100 app più scaricate), ma perché la fruizione dei contenuti video live si è spostata negli anni su altre piattaforme.
Al contrario, Twitter si prepara a inglobare Squad. I rappresentati della piattaforma promettono un nuovo modo per gli utenti di interagire tra loro, esprimere se stessi e partecipare a conversazioni pubbliche, tramite un innovativo sistema di screensharing e videochat.

L'idea alla base di Squad è quella di unire le persone e permettere dei Watch Party anche a distanza. Grazie al pieno supporto alla maggior parte dei principali servizi di streaming, è possibile guardare i propri film, serie e show preferiti con gli amici, semplicemente con una videochiamata su Squad. In modo simile a quanto già avviene su Twitch con il catalogo Amazon Prime Video.

Inoltre, proprio in questi giorni, pare che Twitter sia in trattativa con Amazon Web Service. Questo nuovo accordo affiderebbe l'hosting di Twitter ad AWS. Tutto ciò per poter garantire una migliore fruibilità dell'app ed migliore integrazione con nuove funzionalità che Twitter vorrebbe lanciare a breve

Twitter acquisisce Squad
Fonte: Squad

Fonte: The Verge

Il nuovo layout di Pinterest

Pinterest aggiorna il suo layout e aggiunge nuove funzioni. Dai dati analizzati si nota come durante la pandemia da Covid-19 l'uso di Pinterest sia notevolmente aumentato. Per andare incontro alla nuova mole di utenti, gli sviluppatori hanno pensato di aggiungere qualche nuova feature: note, preferiti ed una nuova board toolbar.

Particolarmente interessante la funzione delle note, in quanto permette agli utenti di aggiungere degli appunti ai propri Pin nelle bacheche sia private che pubbliche. È proprio questa, infatti, la caratteristica che rende la feature delle note particolarmente interessante per chi collabora su alcuni progetti, le cui risorse sono organizzate su Pinterest. Questa nuova funzione di fatto introduce un vero e proprio, se pur rudimentale, sistema di comunicazione tra utenti.
Questo non è l'unico nuovo approccio che Pinterest sta offrendo ai suoi iscritti. Il CEO della piattaforma, infatti, pare abbia intrapreso una significativa fase di rivalutazione interna, a seguito di alcune accuse di razzismo mosse da alcuni dipendenti nel mese di giugno. Gli ultimi aggiornamenti in merito parlando di una collaborazione con la NAACP (National Association for the Advancement of Colored People) per istituire un nuovo consiglio consultivo per guidare la direzione politica interna.

Fonte: TechCrunch

Fonte: SocialMediaToday, TechCrunch

Per questa settimana è tutto: al prossimo #mercoledìsocial!