Visto che nulla potrà mai aiutarci a metabolizzare l'ultima puntata di Game of Thrones, consoliamoci con un tonificante Mercoledì Social - e con svariate tonnellate di biscotti al cioccolato, magari.
Brace yourselves... social news are coming!

⬇️

🇮🇹 Kickstarter arriva in Italia!

kickstarter

L'Europa di Kickstarter è appena diventata un po' più grande. Italia, Austria, Belgio, Lussemburgo e Svizzera si aggiungono alla già nutrita lista di nazioni "servite" dalla piattaforma di crowdfunding. Da pochi giorni, infatti, anche i creativi, gli artisti, i makers - e gli scienziati pazzi - di questi cinque paesi avranno la possibilità di presentare i loro progetti e di provare a raccogliere, a livello globale, i fondi necessari per realizzarli. Qualche idea nel cassetto? Fate un giro qui.

⬇️

📷 Facebook lancia Moments, un'app per la condivisione privata di foto

[embed]https://vimeo.com/130380325[/embed]

Celebrare un momento felice con una foto di gruppo è comprensibilissimo, ma dover stare in posa per ventidue minuti perché tutti bramano il medesimo scatto - sul loro telefono, però - è meno piacevole. Così come ritrovarsi con una chat collettiva intasata da foto disorganizzate - e spesso identiche - della serata appena trascorsa. O svegliarsi la mattina, non senza una certa difficoltà, con il feed sconvolto da un tornado di immagini poco lusinghiere - quasi sicuramente postate contro la nostra volontà.
Per rendere le cose più facili, Facebook lancia Moments, un'app standalone per la condivisione privata di foto. Le funzionalità base? L'applicazione, sincronizzandosi con il rullino del vostro telefono (o con la "fonte" che vi pare), organizza le foto in album/gruppi. Ciascun album viene costruito in base alla presenza dei vostri amici (utilizzando il sistema di face-recognition già implementato da Facebook) e al luogo in cui è stata scattata la foto. A quel punto, potrete scegliere che cosa condividere... e con chi. E dovreste ritrovarvi sul telefono tutte le foto della festa... anche se non le avete scattate voi. Per approfondire, fate un salto qui.

⬇️

🎥 Auto-play per video e GIF anche su Twitter

autoplay_videos_on_twitter

A cominciare dalle dimissioni del CEO, per Twitter è stata una settimana di annunci e novità. Cominciamo da quella più scenografica. Sia per desktop che per l'applicazione iOS - e presto anche per Android -, Twitter ha lanciato l'auto-play per GIF, clip Vine e contenuti video caricati direttamente sulla piattaforma. Scorrendo la timeline, i video partiranno in automatico, come già accade su Facebook.
La funzionalità è già stata testata su un gruppo selezionato di utenti, ma - da ora - verrà resa disponibile a tutti gli account. Dal lato advertising, Twitter addebiterà il costo della sponsorizzazione solo per i video visualizzati interamente o - in maniera diversa - per quelli visti per almeno tre secondi. Per saperne di più, ecco qua il link.

⬇️

📪 Twitter e i DM senza limiti

Twitter ha annunciato una novità anche sul fronte dei Messaggi Diretti. Mentre il limite per i tweet pubblici rimarrà invariato, fra un mesetto non dovrete più preoccuparvi di spezzettare i vostri DM. Da luglio, infatti, sarà possibile inviare e ricevere DM più lunghi di 140 caratteri.

⬇️

💸 Facebook aggiunge la funzionalità BUY anche per Shopify

shopify

Il Facebook Buy Button permette ai consumatori di fare shopping direttamente dal proprio News Feed - o da una Pagina -, senza bisogno di uscire dal social-network. Fino a pochi giorni fa, solo pochi e selezionati siti di e-commerce potevano aggiungere ai loro prodotti il pulsante Buy... ma le cose stanno cambiando - soprattutto dopo il debutto del Buyable Pin di Pinterest e dell'annuncio da parte di Instagram del formato sponsorizzato Shop Now. Tutti i retailer di Shopify, infatti, potranno ora testare la funzionalità Buy, mettendo ancora più in pericolo i nostri vacillanti conti in banca - e trattenendoci sempre più a lungo su Facebook. Volete approfondire? Ecco qui.

⬇️

🔇 Twitter e la condivisione delle liste degli utenti bloccati

block twitter
A tutti è capitato di bloccare qualcuno - o qualcosa, in caso di incontri ravvicinati con uno Spam Bot - su Twitter. I più fortunati non fanno frequentemente ricorso a questa funzionalità, ma per altri - spesso gli utenti con un alto volume di interazioni, non tutte piacevoli - la lista degli account bloccati può diventare piuttosto affollata... e potenzialmente molto utile ed istruttiva per il resto della "community". Grazie a un nuovo aggiornamento, su Twitter è ora possibile esportare e condividere pubblicamente la lista degli utenti bloccati. Come? Ecco tutte le informazioni. Troll, tempi duri in arrivo! 

⬇️

🎉 La classifica delle 100 #Emoji più usate su Instagram 

A fine aprile, Instagram ha dato la possibilità all'universo intero di trasformare le Emoji in #. E gli utenti non si sono fatti certo pregare. Le Emoji sono state hashtaggate - verbo imperdonabile - più di 6 milioni di volte in poco più di un mese. L'identikit che emerge dall'analisi di Curalate - e vi lasciamo divertire con la loro infografica - è molto interessante: romanticismo... e un pizzico di pigrizia. L'icona più usata, infatti, è il cuore. Ma in top10, bisogna dirlo, ci sono solo Emoji che si trovano nel primo cluster tematico...

Schermata 2015-06-17 alle 11.00.23

⬇️

🐑 Tumblr bellissimi? Googlesheepview! 

pecore

Per concludere - rovinando quanto di utile si era detto fino a questo momento -, ecco un prezioso consiglio per migliorare moltissimo la qualità della vostra dashboard: Googlesheepview, il primo Tumblr interamente dedicato alla mappatura dei luoghi più frequentati dalle pecore di ogni latitudine. Prego, non c'è di che.