È mercoledì ed è tempo di mercoledì social: gustiamoci insieme tutte le ultimissime novità dal mondo social.

Facebook sperimenta il 3D grazie all’intelligenza artificiale

Dopo l’annuncio alla F8 Conference di maggio, questa settimana Facebook ha iniziato a introdurre la profondità negli scatti; per ora disponibile solo per IPhone, la funzionalità basata sull’intelligenza artificiale riesce a ricostruire la profondità reale di una foto, ricreando l’effetto dato dalla variazione di prospettiva.
Per scattare una foto in 3D è ora sufficiente selezionare l’opzione nella barra dell’aggiornamento di status, usare la modalità ritratto e condividere lo scatto; AI farà il resto. Ad oggi tutti possono vedere le foto in 3D, mentre la possibilità di crearle sarà estesa a tutti nelle prossime settimane.


[Fonte]

Snapchat lancia Snap Originals, nuovi serial a realtà aumentata

Cinque minuti a episodio, un episodio al giorno e la possibilità per gli spettatori di superare lo schermo; con questa idea Snapchat lancia il nuovo contenitore di serial Snap Originals, per dare uno spazio a contenuti “creati da alcuni fra i migliori storyteller” con cui gli utenti possano anche interagire, entrando letteralmente nel racconto grazie a un portale di realtà aumentata.

I programmi sono pensati apposta per l’uso in app, con una visualizzazione verticale e una durata relativamente breve, per fare un ulteriore passo nel mondo degli show originali già sperimentati con successo da NBC e Discover.

Endless Summer, una docuseries su una giovane influencer di Laguna Beach; Co-Ed, una commedia firmata Duplass Brothers e Class of Lies, un mystery thriller da una delle menti di Riverdale, i primi titoli in programma.

[Fonte]

Facebook Ads: verso un nuovo tool per misurare l’impatto delle creatività

Facebook lancia Creative Compass, un nuovo tool di misurazione in grado di analizzare l’efficacia delle creatività secondo parametri legati alla comprensione del messaggio, alla credibilità dello stesso e alla capacità degli utenti di collegarlo al brand.

In un’ottica orientata alla semplificazione, il nuovo tool si presenta come uno strumento in grado di permettere un’analisi di performance maggiore, più profonda e allo stesso tempo più immediata, incentrata sulla comprensione del comportamento dell’utente.

Per ora in test, il tool sarà disponibile per tutti i partner dal 2019.

[Fonte]

Facebook espande le potenzialità dei suoi gruppi

Facebook ha iniziato a introdurre una nuova funzionalità dedicata ai gruppi che gradualmente permetterà ai membri di creare chat di gruppo fino a 250 partecipanti; le chat, pensate come luoghi di approfondimento del main topic, non saranno intrusive: Facebook invierà una notifica alla creazione della chat e permetterà di selezionare le successive notifiche da ricevere.

Sarà possibile creare anche video chat e audio call, ma con un limite di 50 partecipanti.

L’idea di Facebook è quella di coinvolgere maggiormente le persone, rendendo più semplice l’approfondimento dei propri interessi e il confronto con gli altri.

[Fonte]

Facebook estende Instant Forms

Il social network ha annunciato l’estensione di Instant Forms: la funzionalità finora disponibile solo per lead ads vedrà ampliato il suo raggio d’azione e sarà utilizzabile per tutte le campagne volte a generare engagement, traffic o awareness.
Instant Forms permette diverse declinazioni del classico modulo di contatto, fra cui l’iscrizione a newsletter e la registrazione, e sarà disponibile anche per le Stories.

[Fonte]

Instagram: tapping vs scrolling

Instagram sta valutando un cambiamento nella modalità di fruizione dei post: al posto dello scroll, che la piattaforma definisce troppo scomodo, sarà possibile passare da un post all’altro con il tapping, per un’esperienza più simile alle Stories; per ora in test solo nella sezione Esplora, la compagnia non si sbilancia sull’implementazione per il main feed.
La funzionalità renderà tutto più semplice e veloce, ma attenzione al double-tap: il rischio di un’imbarazzante interazione involontaria mentre esploriamo contenuti di amici di amici è alto.

[Fonte]

Per ora è tutto, l’appuntamento è per mercoledì prossimo!