Think Forward 2022 trend 1: In-Feed Syllabuses

Analisi
Donato Falotico

Abbiamo da poco lanciato Think Forward 2022: Brave New Worlds, la nostra ricerca annuale che esplora i trend di comportamento delle persone che influenzeranno la comunicazione dei brand nei prossimi 12 mesi. Questo post racconta la prima delle cinque tendenze identificate: In-Feed Syllabuses. Per saperne di più, puoi leggere Think Forward 2022 qui.


Su piattaforme come Reddit o YouTube ci sono sempre state varie possibilità di apprendimento, e canali come Kurzgesagt (“in poche parole”) e VSauce hanno attirato milioni di iscritti. Recentemente, però, si è verificato un aumento nel numero di persone che utilizzano le piattaforme social con scopo educativo: Il 74% della Gen Z a livello globale li ha usati per imparare abilità pratiche di vita, più di qualsiasi gruppo di età superiore.

Dopo un anno di sperimentazione forzata con il lavoro, la scuola e l’educazione a distanza, i social media vengono ora percepiti anche come uno strumento educativo.

Mentre è opinione condivisa che le infrastrutture, i processi e i comportamenti che sono richiesti per imparare o formarsi online non sono del tutto pronti, l’apprendimento informale sui canali social viene percepito come un mezzo per ottenere strumenti pratici che non sempre siamo in grado di ottenere dai sistemi educativi convenzionali. Dalla pandemia, le persone hanno sperimentato nuove abitudini e obiettivi nella vita quotidiana che stanno dando vita ad un nuovo tipo di insegnamento online.

I percorsi di apprendimento non finiscono necessariamente sulle piattaforme social, ma sempre più spesso è dove iniziano – e dove vengono amplificati

Questo ha implicazioni interessanti per il futuro, quando l’educazione digitalizzata sarà normalizzata. Le funzioni educative saranno incorporate negli spazi digitali, e le piattaforme digitali miglioreranno a loro volta l’accessibilità dell’istruzione per tutte le persone. 

View this post on Instagram

A post shared by SpainSays (@spainsays)


I cambiamenti nei comportamenti delle persone

Le abilità vengono apprese dalle piattaforme social

Dall’istruzione finanziaria alle competenze linguistiche, alla Black history, le piattaforme social stanno diventando il luogo di raccolta di nuovi insegnamenti. Le persone si rivolgono alle piattaforme digitali per acquisire delle conoscenze che possono applicare nella vita quotidiana.

L’apprendimento come svago

Il genere dell’edutainment si sta affermando in questo contesto. @normasteaching, ad esempio, è una pagina dedicata all’apprendimento dell’inglese pensato specificamente per gli italiani, mentre @adrianathrr racconta in modo divertemente come creare nuove ricette in cucina. 

L’educazione estetica

Instagram è un canale ideale per comunicare alle persone questioni complesse con relativa semplicità e i creator spesso prestano particolare attenzione all’estetica dei contenuti per raccontare temi delicati. Su TikTok, la modella brasiliana Isabelle Boemeke – nota come @isodope – sta “demistificando” l’energia nucleare con immagini e linguaggi della piattaforma.


Quale ruolo possono avere i brand?

Per i brand si aprono nuove opportunità di fare cultura e trasmettere conoscenze

La conoscenza e l’istruzione hanno il potere di trasformare le comunità e le popolazioni. Quando Ally Bank ha collaborato con la fondazione del rapper Big Sean per migliorare l’educazione finanziaria tra i giovani americani attraverso Minecraft, non ha solo creato uno strumento di apprendimento, ma ha anche attuato un vero cambiamento sociale.

I brand possono innovare grazie a collaborazioni strategiche

Con un numero crescente di giovani che prendono ispirazione dai canali social per insegnare qualcosa ai loro coetanei su argomenti specifici – come Anna Lytical, uno sviluppatore di Google che insegna la codifica su TikTok – si apre un’opportunità per i brand nel lavorare con queste figure per coinvolgere ed ampliare la propria audience.


Leggi di più su In-Feed Syllabuses in Think Forward 2022: Brave New Worlds qui. 

ContattaciLet’s be social