Non è davvero mercoledì se non è un #mercoledìsocial. Quindi, eccoci qui a raccontare le novità più interessanti della settimana. Oggi scopriremo i messaggi effimeri, la nuova feature lanciata da WhatsApp, grazie alla quale le conversazioni avute in chat si eliminano automaticamente trascorsi 7 giorni. L'app di messaggistica, inoltre, introduce uno shopping button nelle business chat. Instagram testa una nuova modalità di visualizzazione delle reaction e si prepara a festeggiare il Diwali, la festa indiana della luce, con nuovi contenuti. Netflix sperimenta una nuova modalità di fruizione dei contenuti in streaming. YouTube Music prende ispirazione dai Daily Mix di Spotify e lancia le proprie playlist personalizzate, i My Mixes. TikTok, in tempi di pandemia, cerca di fare la propria parte: lancia la nuova sezione in feedLearn” per promuovere l’educazione e introduce nuove modalità di fundraising. Infine, LinkedIn punta su Diversity & Inclusion, inaugurando un nuovo Hub per permettere anche ai gruppi sottorappresentati online di ottenere il meglio dalla dalla piattaforma e progredire professionalmente.

WhatsApp, i messaggi effimeri e un nuovo shopping button

WhatsApp finora ha permesso ai propri utenti di conservare tutti i messaggi inviati e ricevuti in chat (con un semplice scroll up è possibile risalire a scambi avvenuti nelle nostre vite precedenti), ma con una nuova feature si prepara a rendere le conversazioni più leggere e intime.
Grazie ai messaggi effimeri, gli utenti potranno rendere i propri contenuti visibili solamente per 7 giorni, il tempo necessario per non perdere il filo del discorso. Questa funzione sarà disponibile in tutto il mondo a partire da questo mese. Immaginiamo già la fatica e il tempo risparmiato in occasione dei back-up delle vostre chat.

WhatsApp Messaggi Effimeri
Fonte: WhatsApp

Fonte: Social Media Today

D'ora in poi fare shopping su WhatsApp sarà ancora più semplice. Dopo aver introdotto la funzione WhatsApp Pay (sempre più diffusa in India), ora il sistema di messaggistica lancia un nuovo tool dedicato alle business chat: uno shopping button.
Grazie a questo bottone, le persone potranno accedere a una tab dedicata, visualizzare i prodotti offerti dal negozio e finalizzare i propri acquisti con maggiore facilità.

WhatsApp shopping button
Fonte: Twitter

Fonte: Social Media Today

Instagram, le reactions e i preparativi per il Diwali

Instagram continua a studiare nuove modalità di interazione nella piattaforma. La più recente riguarda le quick reactions su Stories.
😂 😮 😍 😢 👏 🔥 🎉 💯
Se attualmente le reactions vengono notificate attraverso una emoji inviata nel nostro direct inbox, ora Instagram sta testando una nuova visualizzazione, direttamente sulla Story interessata.

Fonte: Social Media Today

Parallelamente, il canale si prepara a festeggiare il Diwali, una delle più importanti feste indiane, che sarà celebrata da più di 800 milioni di persone in tutto il mondo. Se quest’anno i festeggiamenti nelle strade e nelle piazze saranno decisamente più contenuti a causa della pandemia, su Instagram gli utenti potranno celebrare la ricorrenza attraverso un nuovo AR effect e dei template per Stories personalizzati.

Fonte: Facebook

Netflix Direct. The old palinsesto is new again.

È capitato a tutti. Dopo una intensa giornata ci lasciamo sprofondare sul divano, accendiamo Netflix e trascorriamo i seguenti 10 minuti esplorando ogni angolo del catalogo, scorrendo i film nelle diverse categorie, alla ricerca di cosa non si sa.
A liberarci da questo impaccio ci pensa la piattaforma stessa, attraverso Direct, un nuovo canale che proporrà una modalità di fruizione ben nota a tutti noi: contenuti predefiniti che si susseguono ininterrottamente, come nel più classico dei palinsesti televisivi.
Niente più imbarazzo della scelta.
Netflix sta testando Direct in Francia, paese in cui la visione della TV tradizione è ancora piuttosto diffusa, e comunica che al momento è disponibile solo nella versione per web browser.

Netflix Direct
Fonte: Smart World

Fonte: The Verge

My Mixes by YouTube Music

YouTube Music cambia la propria home page per presentare contenuti sempre più customizzati. Lasciandosi ispirare dai Daily Mixes di Spotify, lancia i My Mixes: una serie di playlist personalizzate, contenenti una serie di tracce musicali, selezionate in base ai brani ascoltati dall'utente.
Sull’homepage di YouTube Music, oltre ai My Mixes, le persone potranno trovare altre playlist, pensate per diversi momenti della giornata, diversi mood e diversi tipi di attività (workout, focus, relax, viaggio).

YouTube Music My Mixes
Fonte: YouTube

Fonte: YouTube

TikTok: la sezione Learn e nuove modalità di fundraising

Lo abbiamo usato per fare duetti, lip-sync, coreografie e ora potremo usarlo anche per imparare.
TikTok, che si stima supererà un miliardo di utenti nel 2021, dopo aver lanciato il #LearnOnTikTok program per promuovere i contenuti educativi all’interno della piattaforma, compie un ulteriore passo avanti.
In aggiunta al “Following” e al “For you”, il canale sta testando una terza sezione nel feed: “Learn”. Tale sezione ha l’obiettivo di raccogliere tutti i contenuti a tema education realizzati dagli oltre 800 personaggi pubblici, publisher, istituzioni e professionisti con cui l’azienda ha iniziato a collaborare per popolare il social network con video a scopo educativo. L’obiettivo ultimo? Favorire l’apprendimento anche in tempi di pandemia, quando l’accesso all’istruzione potrebbe non essere sempre e ovunque garantito.

Fonte: Business of Apps

All'interno dell'app, inoltre, aumentano i tool a disposizione degli utenti per farsi portavoce di organizzazioni no-profit e svolgere attività di fundraising. Dopo il lancio di un set di sticker dedicato alle donazioni, ora TikTok offre alle ONG uno spazio decisamente privilegiato: una sezione nel profilo degli utenti. Ora i TikToker avranno la possibilità di selezionare un'organizzazione direttamente dalle impostazioni del profilo, per farla comparire sotto la propria bio. Gli utenti online, con un semplice tap su questa sezione, potranno fare la propria donazione a favore dell'organizzazione.

Fonte: Twitter

Fonte: Business of Apps, Social Media Today

LinkedIn in supporto dei gruppi sottorappresentati

In occasione dello scorso mercoledì social abbiamo già potuto osservare come alcuni social network si stiamo muovendo per aiutare determinate categorie di persone in questi tempi difficili. Anche LinkedIn sembra non voler essere da meno e lancia un Resource Hub, dedicato ai gruppi sottorappresentati all’interno del network. In questo Hub aziende e individui possono trovare guidelines, best practices, i partner coinvolti per questo progetto e diversi tool per informarsi, formarsi, sviluppare la propria rete professionale e accedere a maggiori opportunità lavorative, anche in un periodo in cui il mercato del lavoro non è particolarmente dinamico.

LinkedIn Resource Hub
Fonte: LinkedIn

Fonte: LinkedIn

Per questa settimana è tutto, al prossimo #mercoledìsocial!