Novità per Google, Amazon e Bumble in ambito AI #MercoledìSocial

Mercoledì Social

Bentrovati al #MercoledìSocial, il nostro appuntamento settimanale che si occupa di raccontare le ultime novità dal mondo social e digital! Oggi partiamo dalle evoluzioni in ambito AI per Amazon, Google e perfino Bumble. 

Proseguiamo poi con il lancio sul mercato US di Apple Vision Pro, il nuovo visore per la realtà virtuale e aumentata.

Concludiamo infine con l’ultima funzione per condividere musica “Share Track Lens” presentata da Snapchat e Spotify e l’ultima novità di LinkedIn che sta rendendo disponibile a tutti la modalità Creator.

Google amazon e bumble lanciano rispettivamente: Lumiere, Rufus e Deception Detector

Possiamo considerare ormai inarrestabile lo sviluppo dell’Intelligenza Artificiale, tanto che ogni settimana registriamo sempre più novità su tante diverse piattaforme.

Ad esempio, dopo aver rivelato alcune novità su Gemini, Google sta perfezionando Lumiere la funzionalità che permette non solo di creare video realistici partendo da un testo, ma anche da un’immagine. 

Tra le ultime novità troviamo la funzionalità Inpainting, per inserire o modificare oggetti specifici (per esempio cambiare il colore di un vestito), Cinemagraph, per aggiungere movimento in aree specifiche di una scena, e la Stylized Generation, che permette di scegliere lo stile di riferimento per la creazione del video.

Si tratta di un vero e proprio upgrade per la generazione di video AI, in quanto il processo avverrà in tempo reale e consentirà alle persone di avere una personalizzazione mai vista prima.

Nel frattempo Amazon ha lanciato Rufus, un assistente AI ultra avanzato pensato per  guidare e assistere le persone mentre fanno shopping

Disponibile per adesso solo in inglese e per una piccola cerchia di utenti, questa applicazione AI utilizza diversi dati pubblici come recensioni e descrizioni dei prodotti per rispondere a qualsiasi domanda. Ad esempio: Cosa mi consigli di comprare per S. Valentino? le scarpe X sono più durevoli di Y?

Una volta disponibile, si potrà interagire con il nuovo tool semplicemente attraverso una chat, nella parte bassa del sito web e dell’app mobile.

Infine, Bumble pochi giorni fa ha annunciato il lancio di una nuova funzionalità basata sull’ AI,  progettata per aiutare a identificare spam, truffe e profili falsi

ll nuovo strumento, chiamato Deception Detector, mira ad agire sui contenuti dannosi prima che gli utenti di Bumble se ne fruiscano durante il tempo che trascorrono in app.

In sintesi, queste nuove feature dimostrano il costante impegno delle aziende nell’implementare soluzioni AI innovative per migliorare i loro prodotti e servizi, offrendo esperienze più personalizzate, sicure e convenienti per le persone.

Il nuovo apple vision pro è ora disponibile negli USA

Se ne parla ormai da mesi e finalmente Vision Pro di Apple è ora disponibile, seppure solo negli Stati Uniti per il momento. 

Questi visori consentono alle persone di immergersi in un’esperienza tridimensionale senza isolarsi dal mondo esterno. Rappresentano un esempio pionieristico di spatial computing, una forma avanzata di elaborazione informatica che si integra nello spazio circostante e negli States si cominciano già a vedere i primi early adopter. 

L’Apple Vision Pro si integra normalmente in varie attività quotidiane, come: camminare per strada, allenarsi in palestra e guidare auto a guida autonoma. Il visore offre un’esperienza coinvolgente che trasforma l’ambiente in un mondo digitale personalizzato. 

È possibile utilizzare una vasta gamma di applicazioni, tra cui Word, Excel e Slack, oltre a godersi film su uno schermo virtuale di per il relax e il divertimento.

Gli occhiali Vision Pro di Apple offrono molteplici opzioni di utilizzo, con un potenziale pubblicitario significativo. Tra le principali troviamo: precisione nel targeting tramite app, esperienze coinvolgenti di brand e messaggi pubblicitari contestuali.

Per le aziende si aprono potenzialmente tanti nuovi scenari che consentirebbero di fornire informazioni pertinenti in tempo reale, durante l’esplorazione del mondo fisico.

“Share Track Lens”: la nuova feature di snapchat e spotify

Spotify ha lanciato una nuova funzionalità che permette alle persone di condividere le loro canzoni preferite su Snapchat, utilizzando la realtà aumentata (AR).

Conosciuta come “Share Track Lens, questa opzione consente di catturare e condividere istantaneamente brani musicali, mostrando titolo, artista, copertina e link di Spotify su un contenuto appena realizzato.

nuove feature Snapchat per condividere musica da spotify

Accessibile tramite il menu di condivisione in-app di Spotify, questa funzione è ora disponibile su Android e iOS in tutti i mercati in cui entrambe le app sono presenti.

Questa funzionalità consente di condividere la musica immortalando contemporaneamente se stessi o l’ambiente circostante, mentre prima era possibile solo condividere uno Snap con il titolo e l’artista del brano. Il modello si avvicina molto a quello delle Storie di Instagram, ma con un twist più immersivo.

LinkedIn elimina l’opzione creator mode e abilita le feature a tutte le tipologie di account

LinkedIn sta disattivando l’opzione “Creator Mode“. Tuttavia non si tratta di una brutta notizia. 

La Modalità Creator di LinkedIn, introdotta nel 2021, ha offerto finora strumenti specifici per aiutare le persone a sviluppare la propria presenza sull’app. Tra questi: l’associazione di hashtag pertinenti al profilo dell’utente, l’aggiunta di una sezione “In primo piano” per evidenziare i propri contenuti e l’introduzione di un pulsante “Segui” invece di “Connetti” su un profilo personale.

Adesso LinkedIn sta cambiando direzione, consentendo a tutti di avere accesso alle opportunità creative in piattaforma. Tant’è che la maggior parte degli elementi della Creator Mode rimarranno disponibili come strumenti opzionali per tutti, indipendentemente dal fatto che abbiano attivato o meno la Modalità Creator. 

LinkedIn Creator Mode diventa disponibile per tutti.

Questo implica che qualsiasi tipologia di account avrà accesso a migliori analisi e funzionalità aggiuntive, inclusa la possibilità di creare articoli e newsletter autonomi.
Le modifiche a LinkedIn Creator Mode impattano il settore pubblicitario in diversi modi:

Per questa settimana è tutto. Al prossimo mercoledì!