Anche questa settimana, le piattaforme social sperimentano nuovi tool e opportunità: dalle ads su Facebook ai Fleets su Twitter, ecco tutte le novità per brand e creators.

Twitter sperimenta Fleets e nuovi formati audio

Anche su Twitter arrivano le stories: dopo il lancio di Fleets in Brasile, la nuova opzione arriva anche in Italia. Simile ai formati già noti, Fleets si presenta come un nuovo pannello di icone arrotondate del profilo utente, nella parte superiore della home: il tap sull'icona conduce ai post a schermo intero che scompaiono dopo 24 ore.

Da una prima analisi della versione test, Fleets starebbe semplificando la condivisione dei pensieri da parte degli utenti, amplificando le interazioni tra gli stessi e favorendo una riduzione degli abusi.

Fleets twitter social
Fonte: SocialMediaToday

Twitter sperimenta anche i tweet audio 'Hear and Now', attraverso clip collegate ai tweet ed evidenziate in un segmento speciale. Nonostante tale funzione non sia del tutto nuova (nel 2018 Twitter ha lanciato live streaming solo audio), la facilitazione nell'incorporare degli audio nativi potrebbe fornire un punto di vista differente e di valore.

Fleets twitter social audio stories
Fonte: SocialMediaToday

Via al test delle nuove impostazioni per la gestione delle proprie conversazioni. Prima di scrivere un tweet, l'utente potrà scegliere a quali profili consentire di rispondere.

Le opzioni sono tre: tutti (impostazione predefinita), solo gli account seguiti, solo le persone che vengono menzionate. Negli ultimi due casi, l'icona di risposta sarà disattivata e visibile per le persone che non possono commentare. Tuttavia, tali utenti potranno interagire con il contenuto attraverso like e retweet.

Twitter fleets opzioni risposta
Fonte: Twitter

Infine, Twitter lancia nuovi test per la versione desktop, con la creazione della nuova finestra di chat DM e una visualizzazione in stile Messenger.

Twitter chat window
Fonte: SocialMediaToday

Facebook: novità per ads, Creator Studio e guidelines per l'utilizzo della musica

Facebook ha esteso il test degli annunci mid-roll nei video a tutte le forme di contenuti video, dopo averli inizialmente provati solo in live streaming selezionati. Il brand ha confermato che i nuovi ads test non potranno essere saltati per i primi cinque secondi, in seguito ai quali gli utenti potranno toccare il pulsante "Salta" per tornare al loro video.

Non è, però, l'unica novità per la piattaforma: sono in arrivo nuove esperienze per i creators, che potranno pubblicare e pianificare i post di Facebook all'interno della stessa app Creator Studio. Le nuove caratteristiche offriranno un maggiore controllo delle pubblicazioni, una maggiore semplicità nel gestire tutti i contenuti dalla stessa app e un arricchimento delle funzionalità per i video.

Facebook Creator Studio
Fonte: SocialMediaToday

E a proposito di video, Facebook rilascia le guidelines sull'utilizzo della musica all'interno delle sue properties. La piattaforma pone l'accento da una parte sulla nuova fruizione dei contenuti dovuta al lockdown e sull'impegno nel garantire la piena espressione agli utenti, dall'altra sulla necessità di preservare i diritti di copyright.

Le linee guida coinvolgono le pubblicazioni e i live su Facebook e Instagram. Tra i punti per una migliore pianificazione vengono indicati: nessun limite per la musica nelle stories o nelle esibizioni musicali tradizionali, consigli sulla lunghezza dei video e delle clip musicali, importanza della componente visiva nel contenuto.

Messenger contro truffe e fake friends, in arrivo i poll e le Rooms su Instagram

Nuova feature in arrivo anche per gli utenti di Instagram, che potranno creare le Messenger Rooms direttamente dalla loro casella di posta. Attraverso il pulsante della chat video presente in Instagram Direct, potranno selezionare l'opzione per creare la Room, che sarà comunque ospitata su Messenger.

Facebook è al lavoro per perfezionare il formato, così da garantire una versione e una experience ottimale.

Le novità per Messenger non finiscono qui: sono di nuovo disponibili i sondaggi e viene rafforzato l'impegno contro truffe e account fake, attraverso la scansione di quelli potenzialmente sospetti.

E a proposito di Rooms, nasce CatchUp: la nuova app è figlia di Messenger Rooms, ma destinata alle chiamate vocali, è attualmente in fase di test negli Stati Uniti. CatchUp permette agli utenti di impostare il proprio stato per comunicare la loro disponibilità e supporta sia le chiamate individuali, che di gruppo.

Facebook CatchUp
Fonte: SocialMediaToday

Whatsapp: arrivano i QR code per aggiungere i contatti

WhatsApp ha iniziato a testare la propria opzione di codice QR, che permetterà agli utenti condividere in modo semplice e immediato le loro informazioni di contatto, tramite scansioni QR.

Gli utenti potranno vedere l'opzione all'interno della propria pagina profilo sull'app. Cliccando sulle Impostazioni, verranno reindirizzati in una nuova schermata, dove troveranno il proprio QR Code univoco, pronto per essere condiviso con il destinatario. Questi potrà aggiungervi tramite WhatsApp con un semplice "tap". È, inoltre, presente un "Codice di scansione" per leggere i codici di altri utenti.

WhatsApp QR codes
Fonte: SocialMediaToday

La nuova opzione, e in generale la tecnologia QR, è interessante e potenziale anche per funzioni più complesse, come i pagamenti.

Ad esempio, in Cina i codici QR all'interno delle app social sono molto utilizzati. Greg Geng (Tencent - WeChat) ha affermato che "i metodi di pagamento che utilizzano i codici QR hanno sostituito contanti e carte in soli cinque anni". Si tratta certamente di un mercato differente, ma questa rapida evoluzione suggerisce di prestare attenzione anche agli sviluppi nel nostro Paese.

Su Pinterest aumentano gli utenti: alcuni trend a cui guardare

Alle recenti novità della piattaforma, come i consigli su come migliorare i contenuti video e la sezione Shopping Spotlights di cui vi abbiamo parlato nel post dedicato, si aggiunge Pinterest Trends.

Lo strumento recentemente lanciato da Pinterest fornisce una visuale degli argomenti che creano maggior interesse tra gli utenti. Inoltre, consente di cercare qualsiasi termine, ottenendo il relativo coinvolgimento all'interno della piattaforma. Al momento non è ancora disponibile in Italia, ma il tool fornirà ai brand insight utili sui temi più rilevanti per la propria utenza.

LinkedIn: nuova reaction a tema COVID-19?

Come vi abbiamo raccontato nelle scorse settimane, i social si stanno adattando allo scenario attuale, mettendo nuovi strumenti a disposizione delle community per garantire agli utenti la possibilità di esprimere solidarietà in un momento difficile come questo.

La novità di questa settimana arriva da LinkedIn: poiché le reaction della piattaforma al momento non si adattano totalmente ai contenuti a tema COVID-19, LinkedIn potrebbe introdurne di nuove, per fornire agli utenti una completa possibilità di espressione.

Fonte: SocialMediaToday

Per questa settimana è tutto, a presto con un nuovo Mercoledì Social!